Ricerca Medico
Albo Online

News dal mondo della Sanità

19 Luglio 2019

’Enpam ha deciso di rinviare al 30 settembre il termine per presentare il modello D per tutti i medici e gli odontoiatri che si sono visti prorogare le scadenze per il pagamento delle imposte.

Il decreto legge ‘Crescita’ ha infatti stabilito che chi esercita un’attività economica per la quale esiste un Isa (indice sintetico di affidabilità fiscale, cioè gli ex studi di settore) può beneficiare di una proroga al 30 settembre per i pagamenti fiscali.

La conseguenza è che i liberi professionisti che fanno i conteggi per le tasse in vista del 30 settembre, difficilmente avranno i dati pronti da dichiarare all’Enpam entro la normale scadenza del 31 luglio.

Da qui l’opportunità di consentire la compilazione del modello D, senza sanzioni, entro il 30 settembre.

Il rinvio dell’adempimento riguarda sia i medici e gli odontoiatri soggetti ad Isa, ma anche coloro che non li applicano pur avendo un reddito al di sotto della soglia massima prevista.

Verranno dunque rimandati a settembre anche i professionisti con regimi forfetari o con la flat tax al 5 cento.

 

PER CHI NON VALE LA PROROGA

La scadenza rimane al 31 luglio, ad esempio, per i medici che fanno esclusivamente attività libero professionale intramoenia e per gli iscritti ai corsi di formazione in medicina generale.

Tendenzialmente, cioè, dovrebbe comunque compilare il modello D entro luglio chi ha diritto di pagare i contributi Enpam al 2 per cento.

17 Maggio 2019

Entro e non oltre il 31 dicembre 2019, tutti i professionisti sanitari che non sono in regola con i crediti formativi del triennio 2014-2016, devono effettuare autonomamente, all’interno dell’area riservata del CoGeAPS, le operazioni di spostamento dei crediti acquisiti nel triennio 2017-2019, al fine di conseguire la certificabilità ECM per il detto periodo.

Clicca qui ….  CoGeAPS 

24 Aprile 2019

Da giorno 28 Aprile il Pronto Soccorso Ostetrico del S. Bambino si trasferirà nei nuovi locali del Presidio S. Marco di Librino

 

A partire dal 26 Aprile le attività Cliniche di Ostetricia e Ginecologia, Neonatologia e Utin, Cardiologia Pediatrica, Diagnostica per immagini, Patologia Clinica, ed altre attività di supporto, al momento allocate al Presidio Ospedaliero S. Bambino dell’AOU Policlinico – Vittorio Emanuele verranno trasferite con il minor disagio possibile per utenti e operatori sanitari, all’Ospedale S. Marco di Librino. La giornata conclusiva di queste delicate operazioni sarà il 28 Aprile, con il trasferimento dei Reparti di Patologia Ostetrica e di Ginecologia ed Ostetricia con PS Ostetrico. Rimarrà operativo il Pronto Soccorso Pediatrico che ha sede all’Ospedale Vittorio Emanuele di via Plebiscito anch’esso destinato nel futuro ad essere trasferito al S. Marco.

Pertanto, dalla mattina del 28 Aprile si chiuderà ufficialmente lo storico Pronto Soccorso Ostetrico del S. Bambino con la contestuale apertura di quello del S. Marco. Da quel momento tutte le urgenze Ostetriche o Ginecologiche che prima facevano riferimento al S. Bambino saranno assicurate dal Pronto Soccorso Ostetrico del S. Marco. Da quella data il Presidio S. Bambino sarà ufficialmente chiuso alle attività sanitarie.