Ricerca Medico
Albo Online

News dall'Ordine

10 Giugno 2015

Si è appena concluso il XXI° Torneo “Antonio Succi” delle Professioni della provincia di Catania di calcio a undici, vinto dalla squadra dell’ Ordine dei Medici, che ha sconfitto nell’ ultima giornata i Commercialisti che, secondi in classifica, ambivano alla vittoria finale.

Altre squadre partecipanti: Ingegneri (con due formazioni), Notai, Avvocati (con due formazioni), Chimici, Magistrati e Architetti.

I Medici guidati da Mauro Meli, ginecologo dell’ A.S.P. ed ex giocatore della squadra, sono stati appena invitati a partecipare al torneo Interforze-Professioni che inizierà a breve e si completerà a luglio.

Nel girone saranno presenti Magistrati, Polizia Penitenziaria e Polizia di Stato.

Un secondo girone comprenderà Commercialisti, Detenuti minorili, Aeronautica e Aeroporto.

Le partite si svolgeranno presso l’ Istituto Penitenziario di Bicocca e presso la Scuola Polizia Penitenziaria di San Pietro Clarenza.

Alla fine dei tre incontri per ciascun girone si svolgeranno semifinali e finali.

Il quadrangolare sarà occasione per continuare l’attività sportiva prima della sosta estiva ed anche per provare ad inserire nuovi colleghi per il prossimo torneo delle Professioni.

Continua così l’impegno sportivo dei Medici che riescono a ritagliarsi al di fuori dell’ impegnativa attività professionale uno spazio utile a ritrovarsi e creare un gruppo competitivo.

7 Maggio 2015

A due giornate dalla conclusione del “XXI° torneo Antonio Succi delle Professioni” di calcio a undici la squadra dell’ Ordine dei Medici ed Odontoiatri della provincia di Catania è prima in classifica.

Il torneo, che si svolge annualmente da ventuno edizioni, coinvolge squadre dei diversi Ordini professionali:

Medici, Architetti, Notai, Magistrati, Avvocati, Commercialisti, Ingegneri, Chimici.

Dopo  sedici partite disputate finora i Medici ne  hanno vinte tredici, pareggiate due e persa soltanto una. La squadra ha il migliore attacco con 53 reti segnate, dove spiccano il bomber Brugaletta capocannoniere del torneo con  19 reti, Judica con 10 reti, Cacia con 6 reti e la seconda miglior difesa con solo 12 reti subite.

La squadra è guidata da Mauro Meli, ginecologo dell’ A.S.P. di Catania, che fino all’anno scorso ha partecipato come calciatore a quasi tutte le edizioni vincendone diverse, insieme agli attuali veterani:

Valenti, Zingali, Cocuzza, Reibaldi, Latteri, Conti, Percolla, D’Antone, Maugeri, Zappata, Paratore, Priolo, e Nicolosi.

MauroMeli con resp. Ingegneri

Il Presidente Buscema già dallo scorso anno ha voluto caratterizzare la partecipazione dell’Ordine dei Medici ed Odontoiatri di Catania, aprendo la partecipazione a tutti i colleghi interessati: attraverso il sito dell’Ordine c’ è stato grande coinvolgimento di nuovi  che stanno dando il loro contributo insieme ai colleghi più esperti.

La squadra svolge regolari allenamenti bisettimanali ed è brillantemente supportata dal preparatore atletico Gino Del Tevere.

La forza della squadra è  quella legata al gruppo dei tanti atleti che si alternano in campo, con una panchina lunga e di livello e con l’ esperienza di colleghi non giovanissimi ma forti tecnicamente (, Valenti, Zingali, Cocuzza, Reibaldi, Latteri, Conti, Grasso, Percolla, D’Antone, Maugeri, Meli, Zappata, Impallomeni, Paratore, Priolo, Barbagallo e Nicolosi) e la corsa ed entusiasmo dei giovani colleghi (Brugaletta, Sardo, Befumo, Cacia, Judica, Papotto, Ciccia, Annunziata, Bellinvia, Zerbo, Zelante, Schisano).

La squadra dei Medici si conferma solida in difesa, anche grazie all’ apporto di un centrocampo che svolge una funzione di filtro.

Rimangono solo due sfide: la prima con i Notai e la seconda con i Commercialisti, secondi a un punto di distanza, che potrebbe diventare una finale per il primo posto per la conquista del torneo e dove sarebbe gradito il supporto di quanti vorranno assistere alla decisiva partita e della quale verranno comunicati nel sito data e campo di svolgimento.

Si riesce così in definitiva a coniugare la preziosa attività professionale con momenti di condivisione e attività sportiva.

Articolo originale

18 Febbraio 2015

CATANIA – Alla fine del girone di andata la squadra dell’Ordine dei Medici ed Odontoiatri della provincia di Catania è prima in classifica. Il torneo, che si svolge annualmente da ventuno edizioni, coinvolge squadre dei diversi Ordini professionali: Medici, Architetti, Notai, Magistrati, Avvocati, Commercialisti, Ingegneri, Chimici. Su nove partite disputate finora i Medici ne hanno vinte otto e pareggiata una. Proprio nell’ultimo incontro c’è stata la netta vittoria per 5-0 sui Commercialisti, secondi in classifica e che avevano vinto tutte le precedenti partite.

La squadra è guidata da Mauro Meli, ginecologo dell’A.S.P. di Catania, che fino all’anno scorso ha partecipato come calciatore a quasi tutte le edizioni vincendone diverse, insieme agli attuali veterani.

Il presidente Massimo Buscema già dallo scorso anno ha voluto caratterizzare la partecipazione dell’Ordine dei Medici ed Odontoiatri di Catania, aprendo la partecipazione a tutti i colleghi interessati: attraverso il sito dell’Ordine c’è stato grande coinvolgimento di nomi nuovi che stanno dando il loro contributo insieme ai colleghi più esperti.

La squadra svolge regolari allenamenti bisettimanali ed è brillantemente supportata dal preparatore atletico Gino Del Tevere. La forza della squadra è quella legata al gruppo dei tanti atleti che si alternano in campo, con una panchina lunga e di livello e con l’esperienza di colleghi non giovanissimi ma forti tecnicamente (Percolla, Valenti, Zingali, Cocuzza, Reibaldi, Latteri, Conti, Grasso, D’Antone, Maugeri, Meli, Zappata, Impallomeni, Paratore, Priolo, Barbagallo e Nicolosi) e la corsa e l’entusiasmo dei giovani colleghi (Sardo, Befumo, Cacia, Judica, Papotto, Ciccia, Annunziata, Bellinvia, Zerbo, Zelante, Schisano).

La squadra dei Medici si conferma solida in difesa, anche grazie all’apporto di un centrocampo che svolge una buona funzione di filtro, migliore attacco con 32 reti segnate in nove partite, e migliore differenza reti: i primi tre in classifica cannonieri sono medici. Si riesce così in definitiva a coniugare la preziosa attività professionale con momenti di condivisione e attività sportiva.

18/02/2015

Articolo originale